WELCOME STORIES

“Welcome Stories”, ossia “storie di accoglienza”, è una sezione del Museo inaugurata nel 2018 ed attualmente presenta una mostra temporanea di illustrazioni tratte da albi illustrati e libri per bambini e ragazzi.

La Città che sussurrò, La Bicicletta di Bartali, il Contrabbandiere di giocattoli,  sono i tre titoli selezionati in quanto considerati rappresentativi ai fini di una necessaria riflessione sui temi della solidarietà, della pace e dell’integrazione tra culture diverse. Temi che trovano la loro dimora naturale nel Museo della Memoria e dell’Accoglienza di Santa Maria al Bagno, piccolo borgo che accolse migliaia di profughi scampati ai campi di sterminio, accompagnandoli in quella che gli stessi testimoni definiscono come la loro “rinascita”.

LA CITTÀ CHE SUSSURRÒ
di Jennifer Elvegren, titolo originale “The whispering town” | Edizioni Giuntina – Illustrazioni di Fabio Santomauro, tecnica digitale   – Disegni, bozzetti e lavori preparatori

La storia prende spunto da un fatto realmente accaduto in Danimarca nel 1943, quando un piccolo villaggio di pescatori, Gilleje, offrì rifugio a 1700 ebrei nelle cantine delle civili abitazioni e nella chiesa locale. Su questo sfondo si svolgono le vicende della piccola Annett che, avvertita dai genitori della presenza di nuovi amici nel sotterraneo, scende giù per portar loro da mangiare. Da quel momento tra la bimba e gli ospiti (una donna e un bambino) nasce un’amicizia fatta di voci sussurrate, le stesse voci con cui tutto il paese aiuterà gli ebrei nascosti ad imbarcarsi per la Svezia sfuggendo ai nazisti che li cercano.

LA BICICLETTA DI BARTALI
di Simone Dini Gandini | Notes edizioni – Illustrazioni di Roberto Lauciello, copie dagli originali realizzate con tecnica mista

Il racconto narra l’eroica impresa di Gino Bartali che, nella Firenze del 1943 e del 1944, accettò di nascondere nella canna della bicicletta dei documenti falsi per far espatriare un gruppo di ebrei. Venne arrestato, ma riuscì nell’intento, così che nel 2013 è stato proclamato Giusto fra le Nazioni. Nel 2006 il presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi ha conferito a Bartali la medaglia d’oro al valor civile (postuma) per la sua attività a favore degli ebrei perseguitati durante la seconda guerra mondiale. Il libro contiene la testimonianza di Andrea Bartali, figlio del campione, che ricorda il motto preferito del padre, “il bene si fa, ma non si dice”. In virtù del quale raccontò solo a lui il suo segreto.

 IL CONTRABBANDIERE DI GIOCATTOLI
di Fulvia Degl’Innocenti | Valentina edizioni – Illustrazioni di Roberto Lauciello – disegni e storyboard, tecnica mista 

Il libro è tratto da una vicenda vera, dei nostri tempi. Dalla storia di Rami Adham, che fa lunghi viaggi dalla Finlandia, dove vive tranquillo con la sua famiglia, alla sua terra natale, la Siria, per portare bambole e pupazzi alle piccole vittime della guerra, mettendo a rischio la propria vita. Ecco come si diventa un contrabbandiere di giocattoli! Sotto il più terribile conflitto a fuoco di tutti i tempi, avere un giocattolo può donare conforto, gioia e speranza nell’animo di un bambino. Una favola moderna che ci commuove infinitamente.